Archivio

Categorie

Ricerca

7 modi per utilizzare un bollitore elettrico

7 modi per utilizzare un bollitore elettrico

Negli ultimi anni i bollitori elettrici stanno riscuotendo un enorme successo.

Questo elettrodomestico viene utilizzato prevalentemente in cucina per riscaldare in pochi minuti l’acqua necessaria per potersi godere una buona tazza di tè o tisana davanti al camino. Basta riempire la caraffa d’acqua, si collega la spina alla presa di corrente e nel giro di qualche minuto l’acqua raggiunge l’ebollizione ed è pronta per essere utilizzata in diversi modi.

Se prima il pensiero comune tendeva ad associare questo prodotto alla sola preparazione di bevande calde, ormai il bollitore è diventato un prodotto di cui non si può più fare a meno in cucina ma soprattutto in ambito domestico.

Inoltre questo piccolo elettrodomestico oggigiorno è diventato anche un oggetto di arredamento. In commercio sono disponibili bollitori elettrici in vetro, in acciaio o in plastica, possono avere la temperatura regolabile o il fischio che ti avvisa quando l'acqua è pronta e ne esistono alcuni piccoli da viaggio.

L’enorme diffusione dei bollitori elettrici ha permesso di abbassare i prezzi e con poco più di una decina di euro è possibile acquistare un prodotto di qualità.

Da uno studio-test dell’associazione Altroconsumo è emerso che utilizzare un bollitore al posto del gas o del microonde permette anche di risparmiare. Considerate che, come esposto nell’articolo di Altroconsumo “dal confronto risulta la soluzione peggiore per scaldare un litro d'acqua intero”.

Vogliamo svelarvi 7 idee per sfruttare al meglio il vostro bollitore elettrico, 7 idee che vi cambieranno la vita di tutti i giorni.

 

1. Bollitore come teiera elettrica

Con il bollitore elettrico è possibile preparare il tè o il caffè lungo la mattina, quando si hanno mille cose da fare prima di uscire di casa e poco tempo a disposizione.

E la sera, dopo aver corso come una trottola tutto il giorno, puoi rilassarti comodamente sul divano con un bel libro e una tisana. Sicuramente non avrai voglia di attendere che l'acqua bolla nel pentolino, ma con un bollitore che funge da tisaniera elettrica in pochi secondi sarà tutto pronto.

 

2. Cuocere velocemente la pasta

Quante volte hai rinunciato ad un ottimo piatto di pasta perchè non avevi tempo? Con un bollitore elettrico puoi portare a bollore oltre un litro di acqua in 2-3 minuti, riducendo drasticamente il tempo di attesa. 

A questi punto ti basterà trasferire l'acqua in una pentola, salarla e buttare la pasta. Con questo consiglio donne e mamme che sono sempre di corsa a pranzo potranno risparmiare molti minuti preziosi.

 

3. Ridurre i tempi di preparazione del brodo

Un’altra preparazione culinaria può beneficiare dell’utilizzo di un bollitore elettrico: il brodo. Basterà far bollire l’acqua, trasferirla nella pentola e aggiungere gli ingredienti per la preparazione del brodo vegetale o del brodo di carne. Se preferite utilizzare il dado la preparazione sarà ancora più breve.

Con questo piccolo accorgimento, in poco tempo avrete il brodo pronto per la preparazione dei vostri risotti, vellutate o minestroni.

 

4. Borsa dell’acqua calda

La borsa dell’acqua calda rappresenta un rimedio antico quanto efficace in diverse situazioni. Può essere utilizzata in caso di dolori a stomaco e pancia, aiuta a riscaldarsi nelle fredde serate invernali, alleviare gli attacchi di tosse notturni o, come suggeriscono alcuni, come stimolatore del fegato nel suo processo di eliminazione delle scorie per un’azione detox.

Spesso però si rinuncia alla preparazione a causa del tempo di attesa necessario per portare l’acqua in ebollizione. Ecco che entra in gioco il bollitore elettrico, grazie al quale potrete preparare la vostra borsa in un paio di minuti. Inoltre il beccuccio tipico del bollitore permette di riempire la borsa dell’acqua calda senza l’utilizzo di un imbuto.

 

5. Disinfettare i panni in microfibra

Il bollitore può essere utilizzato anche per disinfettare i panni in microfibra che utilizziamo per pulire i piani della cucina ad esempio. Sarà sufficiente versare l’acqua bollente su un vecchio pentolino con un po' di detersivo per panni e una goccia di sgrassatore per piatti, adagiare al suo interno il panno da disinfettare e riportare il tutto ad ebollizione a fiamma moderata per circa dieci minuti. Dopo questo lasso di tempo, il panno sarà perfettamente disinfettato e nuovamente pronto per l'uso.

 

6. Umidificatore fai da te

Umidificare la casa in modo corretto è importante per salvaguardare la salute di adulti e bambini, oltre che per non danneggiare mobili in legno. Esistono diversi prodotti come i diffusori o le vaschette da applicare ai radiatori.

Nel caso in cui vogliate optare per una soluzione temporanea e fai da te potete bollire l’acqua, metterla in un contenitore e aggiungere qualche goccia di olio essenziale di eucalipto o con la profumazione che preferite. Il vostro umidificatore fai da te potrebbe diventare anche un elegante centrotavola.

 

7. Pulizia del viso

L’acqua calda è utilissima anche per fare dei vapori per una pulizia profonda del viso. Basterà far bollire l’acqua nel bollitore, versarla in un pentolino e chinarsi su di esso con la testa coperta da un grande asciugamano. Se volete potete aggiungere anche qui qualche goccia di olio essenziale per godere dei benefici dell’aromaterapia…inoltre il vapore potrebbe aiutarvi anche a stappare il naso in caso di raffreddore!

 

Posted on 14/11/2018 News

Menù